installazione artistica realizzata in situ dall’arch. Massimo Tiberio. L’opera fa parte del museo dell’Imbiancheria del Vajro ed è realizzata con passamanerie, cordami, fascette in cotone, seta e lana